Carta Bianca

di e con Moni Ovadia

Corvino Produzioni

Moni Ovadia è un artista carismatico, attore, autore, scrittore, con il suo teatro ha contribuito a diffondere la cultura Yiddish, ma Ovadia è anche noto per il suo costante impegno politico e civile a sostegno dei diritti e della pace. Intellettuale illuminato, in questo lavoro intratterrà il pubblico con monologhi, riflessioni, “storielle” tratte dal suo vastissimo repertorio.

Se ci sei batti un colpo

di Letizia Russo

con Fabio Mascagni

regia di Laura Curino

Evento in collaborazione Teatro Gobetti San Mauro-E20Inscena

Un solo attore, molti personaggi, per indagare, attraverso la vita di un uomo che ha tutto ciò che gli serve, tranne il cuore, un tema caro a chiunque abbia mai avuto il dubbio se davvero valga o no la pena vivere. Una storia surreale che è anche una lente per osservare, con ironia politicamente scorretta e poesia, quanto fa della vita il regno della meraviglia.

Dame di Molière

di e con Daniela De Pellegrin e Maura Sesia

luci Nicola Rosboch

Santibriganti Teatro

Evento in collaborazione con Unitre di Settimo T.se

Un’attrice e una giornalista danno vita a una “lettura chiacchierata” sulle figure femminili di un caposaldo della drammaturgia occidentale: Molière. Ma le sue protagoniste sono veramente delle “dame”? Chissà. Intanto si gusta la straordinaria pittura dei caratteri. Una briosa conferenza-spettacolo per avvicinarsi al grande teatro, a 400 anni dalla nascita di Molière.

Decamerock

con Mauro Ermanno Giovanardi, Massimo Cotto, Chiara Buratti

Nido di ragno produzioni

Evento in  collaborazione con Ati Dandelion

Nella lunga notte del rock sono infinite le storie da raccontare. Vicende di musica e dannazione, di morte e bellezza, parabole che sanno di destino e magia, demoni e follia, così assurde da non sembrare vere. Massimo Cotto, giornalista e voce di Virgin Radio, ne sceglie dieci e le narra come capitava una volta nei locali poco illuminati, o nei fienili dopo la vendemmia...

Non Plus Ultras

di Adriano Pantaleo e Gianni Spezzano 

con Adriano Pantaleo

regia e drammaturgia Gianni Spezzano

scenografia Vincenzo Leone, costumi Giovanna Napolitano

disegno luci Giuseppe Di Lorenzo, contenuti multimediali Carmine Luino

Argot Produzioni/Teatro Eliseo/Nest Napoli Est Teatro

Evento in collaborazione con Torino Fringe Festival

Qual è il modello di vita degli Ultras? Attraverso un’indagine teatrale durata 4 anni, abbiamo cercato di dare una risposta. Il modello di vita degli Ultras si racchiude in una sola parola: Mentalità. E’ una filosofia di vita basata su regole non scritte. L’impianto drammaturgico procede alla scoperta di questo codice etico e comportamentale svelandone i pregi e i limiti.

YoYo piederuota

con Marco Ferrero e Arianna Abbruzzese

scene di Marco Ferrero, aiuto regia di Valentina Aicardi

ideazione e regia Maurizio Bàbuin

Santibriganti Teatro

Progetto Piccola Trilogia degli Altri Bambini

Un’amicizia importante tra un bimbo tanto alto e una bambina sulla sedia a rotelle. Lui insegna a lei a giocare a basket. Lei insegna a lui che si può fare. E’ la scoperta e l’accettazione di se stessi e dunque dell’altro. Di tutti gli altri. Sarà forse una strada faticosa e durerà tutta una vita. YoGiorgia e YoGiovanni provano a percorrerla. Intanto crescono.

Oggi-Fuga a quattro mani per nonna e bambino

di e con Annalisa Arione e Dario de Falco

musiche di Enrico Messina

produzione Compagnia Arione/de Falco

Spettacolo vincitore di InBox Verde 2021

Marco ha sette anni. Un giorno è così arrabbiato che scappa di casa. Lina i suoi sette anni li ha compiuti almeno dieci volte ma anche lei è scappata. Questa è l’avventurosa fuga di un bimbo e di un’anziana signora che senza saperlo si stanno cercando. È la storia di due generazioni lontane che si prendono per mano in una notte di luna.

Raptus di Luna

di e con Serena Abbà, Camilla Bassetti, Marta Ziolla

direzione di Mauro Piombo, collaborazione artistica Orlando Manfredi

allestimenti scenici Siyana Mihova, Claudio Sportelli, Alessia Spanu

luci  e suoni Nicola Rosboch e Marco Ferrero

Santibriganti Teatro

Evento in collaborazi0ne con E20 InScena

Una giostra, un viaggio vitale visto con l’occhio della commedia, della satira. Uno spettacolo pop, senza trama ma pregno di argomenti, un volo insolente e surreale a cavallo del tempo e di un incanto di libertà. Tre giovani donne vanno sulla Luna, qui il mondo sembra essersi fatto stretto. Da lassù, la terra, la tieni tra le dita e, da lontano, la capisci meglio. 

Appeso a un filo

di e con Remo Di Filippo e Rhoda Lopez

Compagnia Di Filippo Marionette

spettacolo vincitore di InBox Verde 2021

Spettacolo di marionette pieno di semplicità e poesia, coinvolge, commuove e diverte.
Pièce stile cabaret senza parole dove ogni personaggio ha una propria storia che racconta attraverso il movimento, la musica e l’interazione con gli attori-marionettisti. Adatto per tutte le età, ha vinto premi internazionali, in Italia, Germania, Portogallo, Russia.

Damatira dub

di e con Elena Ruzza

dub selecta Matteo Cantamessa

prima assoluta

Un reading mitologico elettronico dedicato alla Madre Terra. Damatira/Demetra rappresenta l'energia materna per eccellenza. La Dea della fertilità può essere madre di tante creature, di un’opera d'arte o di un progetto creativo, ma qualsiasi sia l'oggetto del suo amore deve imparare a lasciarlo andare, affinché a sua volta segua il suo percorso.

Resti Umani

di Lia Tomatis      regia di Luigi Orfeo

con Riccardo De Lo, Gianluca Guastella, Daniele Ronco, Lia Tomatis

Costumi Augusta Tibaldeschi

Scenografie Jacopo Valsania

Onda Larsen

Progetto vincitore Bando PER CHI CREA con il sostegno del Ministero della Cultura e di SIAE


Il primo riordinamento mondiale che ha catalogato le persone rimandandole ognuna a “casa loro” sembra purtroppo non essere bastato a sconfiggere i problemi della gente. È tempo quindi per un secondo riordinamento, affidandosi alla “Legge delle segnalazioni”: un sistema tutto nuovo che permette di segnalare le persone che si ritiene abbiano differenze fastidiose per la propria identità, in modo da ricollocare tutti questi “loro” lontano da i “noi” e nel giusto Paese. Differenza dopo differenza, però, il risultato è la creazione Paesi composti da un unico abitante. Accade così che quattro Paesi, finiscano a confinare tra loro all’interno di uno stesso appartamento. I quattro Presidenti saranno pertanto costretti ad accordi internazionali per l’uso del bagno, della cucina e dei beni di prima necessità, facendo per la prima volta i conti con altri esseri umani e infine, forse, anche con loro stessi.

Fagioli come perle

di e con Mariella Fabbris, Tatè Nsongan, Elena Urru

prima assoluta

Raccontare e mangiare, non contemporaneamente. Si parla di perle e si gustano i fagioli. Una narrazione che riporta il colore e i sentimenti percepiti guardando il fondo marino, in cui si immergono i pescatori di perle. Il gusto antico di una vita semplice e dignitosa, con il suono aspro delle fatiche e delle piccole felicità che dal sogno arrivano.

Umanità

di Claudio Vittone e Massimiliano Giacometti

con Giuseppe Caradonna, Francesca Giacometti, Chiara Giuffrida, Sirio Alessio Giuliani, Bruno Pantano, Fabiana Pilotto, Valentina Toso

regia Massimiliano Giacometti

TVI-Teatro Villaggio Indipendente

Siamo partiti per Lampedusa, luogo di approdo e accoglienza della migrazione. Abbiamo parlato con i pescatori che hanno soccorso donne e uomini con le loro carrette. Siamo tornati con storie di persone fatte di carne e ossa e non solo di concetti impalpabili. Lo spettacolo è l’urgenza di riflettere sul naufragio individuale e collettivo che stiamo vivendo.

Sacchi di sabbia

di Piero Cognasso

con Piero Cognasso, Nunzio Guzzardi, Ondina Piazzano, Diego Romano, Sabrina Testa, Gianluca Vitale, Rossano Vitale

regia di Gianluca Vitale

L’Officina Culturale

La parabola umana del soldato Aurelio Bergamin incrocia la parabola storica della Prima Guerra Mondiale, la sua disperazione incontra quella di una intera generazione mandata al massacro nelle trincee. Aurelio conosce però anche la straordinaria umanità dei suoi compagni. Lo spettacolo si basa su fatti realmente accaduti.

Ekpyrosis ovvero “le pietre di mia madre”

drammaturgia Marco Galati

in scena Lucio Barbati, Stefano Cerva, Francesca Scapola Fabiola Tamburelli e Flavia Tironi

fuori scena Andrea Bernardini, Paolo Botto e Fabrizio Gasparella

regia Marco Galati e Luca Vonella

Foravia -Teatro a Canone

Le persone che amiamo e che ci hanno lasciato non sono più dov’erano ma sono sempre

dove siamo noi. Tutti i ricordi sono però destinati a svanire nel tempo. Bisogna raccontarli a

qualcuno prima che sia troppo tardi. La protagonista del nostro racconto usa le pietre per

creare sentieri nel giardino della sua casa di campagna. Solo pietre bianche e azzurre.

Lo spazio dentro

con Andrea Bagna, Patrizia Bardellotto, Enza Barresi, Anastasia Calzolaro, Piero Canobbio, Mimmo Dicosta, Alessandra Elia, Nadia Forlin, Mauro Nas Naretto, Maria Rosa Pecorino

ideazione e regia di Fulvia Romeo

Associazione Comme d’habitude

Debutto 2022

Quando lo spazio fuori viene limitato, ci troviamo immersi nello spazio dentro.

A contatto con le emozioni senza scampo. In che maniera riuscire a fare i conti con quello che appare?

L’Associazione Comme d’Habitude nasce nel 2015 da un gruppo di persone con la passione per il teatro e il sogno di trasformare il proprio sentire personale in un messaggio comune.